114 Vaio di Pelegatta



Segnavia Cai: 114
Dislivello: 470 m
Ore: 1.50
Lunghezza: 1000m
Difficoltà: EE Alpinistico

Competenza: CAI Valdagno

Itinerario

Rifugio Battisti - Vaio di Pelagatta - Rifugio Scalorbi .
Dislivello complessivo m 550 circa
Sentiero alpinistico, necessita di abilità ed esperienza in percorsi alpinistici, nonchè del relativo equipaggiamento di sicurezza.



Descrizione
L'itinerario percorre un Vaio in continuio movimento e dal fondo instabile, la salita oltre che essere faticosa e sconsigliata sia come via di discesa sia a comitive numerose, richiede prudenza e attenzione.


Vaio Pelegatta Foto Paolo Savio  - Dal passo verso lo Scalorbi Foto Fester

Dal Rifugio Battisti si segue il sentiero 105 del Vaio Scuro, che porta verso le Guglie del Fumante, si lascia sulla sinistra il 113 dell'Omo e la Dona ore 0.15 a Malga Lorecche e si segue tra i prati per scendere verso un ghiaione dove inizia il vaio di Pelegatta ore 0.25.
Da qui l'itinerario inizia salire la sinistra orografica del Vaio fino ad una biforcazione. Si abbandona il Vaio principale, sconsigliato vista la pericolosità, e tenendo la sinistra si guadagna la parte terminale del Vaio che presenta un fondo instabile. Con prudenza si risale fino a sbucare su una conca prativa e continuando sulla sinistra su più organizzato sentiero si giunge al Passo Pelegatta e al rif Scalorbi 1767m ore 1.50

Punti di appoggio
Rif Battisti
Rif Scalorbi


INFO: Si sconsiglia il percorso in caso di cattivo tempo, neve o ghiaccio vedi meteo e rischio valanghe.
Per lo stato del sentiero contattare sezione CAI di competenza o i gestori dei rifugi.
Consultare il Quaderno dell'escursionista del CAI Tregnago e Cartografica CAI





indietro pagina aggiornata 2012-10-06



Disqus 1